Assaggio fai da te

1) Percezione visiva

Soltanto odori, sapori e informazioni chimiche-tecniche sono un reale parametro di valutazione della qualità dell’olio.

2) Preparazione all’assaggio

Versa un filo di olio in un bicchiere di plastica, coprilo con la mano e scalda il fondo tenendolo nel palmo dell’altra mano.

3) Percezione olfattiva

Avvicina il bicchiere al naso ed inspira concentrandoti sui profumi emanati dall’olio, tra cui i sentori di erba, fiori, frutti.

4) Assaggio

Porta l’olio alla bocca ma senza ingerirlo, inspira e cullalo nel cavo orale in modo da sollecitare tutte le papille gustative.

5) Percezione del gusto

Sentori di mandorla, pomodoro, carciofo ed erbe aromatiche inquadrano i pregi che un olio extravergine deve avere.